Autoesclusione

admin 11/11/2020
Sending
User Review
0 (0 votes)
(0 voti)

Con il meccanismo dell’autoesclusione, il soggetto richiede al concessionario di giochi on line di bloccare il suo conto di gioco per un certo periodo di tempo, o a tempo indeterminato, nel momento in cui avverte segnali di ludopatia. Si tratta, sostanzialmente, di una forma di protezione del giocatore nei confronti dei suoi stessi atteggiamenti ed è un provvedimento che ha efficacia trasversale, nel senso che il blocco viene attuato anche nei confronti di qualunque altro concessionario. La sussistenza dell’opzione di autoesclusione è uno dei requisiti necessari che la legge richiede perché una piattaforma di giochi ottenga la certificazione da parte dell’ ADM (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli).

Ciò comporta che tutti i concessionari di giochi on line debbano avere questa funzionalità attiva, nel rispetto della disciplina sul gioco responsabile.

Come funziona l’autoesclusione

Volendo fare una similitudine, il meccanismo di autoesclusione del giocatore ha le stesse modalità di funzionamento del circuit breaker, il “salvavita” che viene installato nelle abitazioni, con il compito di scollegare il circuito elettrico ogni qual volta nell’impianto si verifichi un sovraccarico. In pratica, il giocatore che rilevi segnali di dipendenza dal gioco, oppure riconosca che il gioco possa costituire un pericolo per sé o per i suoi familiari, interrompe il proprio accesso ai giochi a distanza, impedendo a sé stesso di continuare a tenere il comportamento dannoso.
Uno dei motivi per cui è meglio frequentare i casinò certificati è dato proprio dal fatto che questi ultimi garantiscono una tutela maggiore del giocatore, mentre nei siti senza licenza o, peggio, in quelli illegali, questa forma di protezione non è considerata un requisito necessario: di conseguenza, il comportamento (anche negativo) del giocatore è lasciato completamente al caso o semplicemente ignorato.

L’autoesclusione può effettuarsi in due modi:

  • direttamente sul portale dell’AgID (Agenzia per l’Italia Digitale), qualora si sia in possesso di identità SPID, rilasciata dall’Agenzia per gestire l’autenticazione degli utenti;
  • con apposita richiesta sulla piattaforma del proprio concessionario di gioco, alla sezione “Tutela del giocatore”.

Come già detto, agendo in maniera trasversale, l’autoesclusione del giocatore da un sito, ha automaticamente effetto per tutti i concessionari di gioco.

Anche le modalità temporali dell’autoesclusione sono due:

  • a tempo determinato, per 30, 60, 90 o 120 giorni;
  • a tempo indeterminato, per un minimo di 180 giorni.

Nel caso di autoesclusione a tempo determinato, il conto di gioco si riattiverà automaticamente alla scadenza del periodo di sospensione previsto. In quella a tempo indeterminato, invece, sarà lo stesso giocatore a dover richiedere la riattivazione del suo account sulla piattaforma, non prima che siano trascorsi 180 giorni dal momento in cui ha bloccato il suo accesso al gioco.

La normativa sull’autoesclusione

Quando il concessionario riceve una richiesta di autoesclusione, deve procedere immediatamente ad interrompere l’accesso del giocatore richiedente al suo portale; subito dopo la richiesta, possono essere completate eventuali partite ancora in corso, ma non è possibile iniziarne di nuove o effettuare depositi di denaro sul conto di gioco.

L’esclusione deve essere immediatamente comunicata dal concessionario al RUA (Registro Unico degli Autoesclusi al gioco a distanza), di modo che la restrizione possa valere anche su tutti gli altri siti. Dal momento dell’autoesclusione, al giocatore non solo è vietato effettuare ricariche sul conto dal quale è stato sospeso, ma gli è impedito anche aprire nuovi conti su qualunque altro concessionario ADM.

Al giocatore autoescluso deve essere reso possibile il prelevamento delle somme disponibili sul suo conto, somme che in nessun caso possono essere trattenute dal concessionario. Le uniche eccezioni sono previste qualora sussistano pendenze amministrative tra il sito e il giocatore, oppure se, nei confronti di quest’ultimo, siano state emesse decisioni da parte dell’Autorità Giudiziaria.

Non è possibile riattivare il conto di gioco prima della scadenza del termine indicato nell’autoesclusione; specialmente nel caso di provvedimento a tempo indeterminato, il giocatore dovrà attendere che siano trascorsi 180 giorni prima di poter accedere nuovamente al sito. Qualunque violazione di questa disposizione è sanzionata con la multa per il concessionario e la possibilità per il giocatore di agire per ottenere il risarcimento dei danni.

11 consigli per giocare con soldi veri in sicurezza

  1. Il gioco è un passatempo, quello d’azzardo lo è solo se rimane un gioco: è importante fare di tutto perché rimanga tale.
  2. Meglio impostare il limite delle somme da giocare, prima di iniziare a giocare: su tutti i siti esiste una funzione apposita, quella di autolimitazione, che può aiutare a non oltrepassare il budget prestabilito.
  3. Importante anche darsi un tempo massimo di gioco, prima di iniziare a giocare: al raggiungimento del tempo limite, bisogna mettere da parte le emozioni, positive o negative, del momento e smettere immediatamente di giocare.
  4. Mai puntare somme che vanno oltre la disponibilità concreta e ragionevole di una perdita, soprattutto se incidono su bisogni essenziali, personali o familiari.
  5. Non bisogna impegnare tutto il proprio tempo libero con il gioco: meglio dedicarsi anche ad altre attività, coltivando interessi che aumentino il benessere fisico e mentale.
  6. È indispensabile tenere sotto controllo gli importi spesi, monitorando la sezione apposita sul conto di gioco: è più facile ricordare le vincite piuttosto che le perdite ma, così facendo, si rischia di perdere la cognizione del denaro effettivamente impiegato.
  7. Mai giocare dopo aver assunto alcool o altre sostanze: allo stesso modo di come ci si comporterebbe se si dovesse guidare, è necessario non alterare lo stato di lucidità mentale, né l’attenzione.
  8. Il gioco non può essere visto come una fonte di guadagno: è solo un divertimento e tale deve rimanere, sempre.
  9. Prima di iniziare a puntare soldi veri, è bene esercitarsi nei giochi utilizzando i “free spin”: solo dopo aver acquisito conoscenza delle regole, si potrà iniziare a giocare.
  10. Fare delle pause durante la sessione di gioco aumenta il divertimento e aiuta a mantenere la concentrazione sugli obiettivi.
  11. È fondamentale non aumentare le puntate allo scopo di rifarsi delle perdite: meglio fermarsi e ricominciare a giocare in un momento più propizio.
125 Giri Gratis + 1000€ Bonus
25 Giri Gratis + 2000€ Bonus

Autore

admin /