Le difficoltà di Kindred con le normative norvegesi

Cristina Marziali 19/09/2022
Sending
User Review
5 (1 vote)
(1 voti)

Negli ultimi anni si è andato delineando sempre di più un aspetto che riguarda le normative europee nei confronti del gioco d’azzardo. Siamo passati da un vuoto normativo in materia, o comunque da una notevole scarsità di leggi ad hoc, ad un progressivo irrigidimento che sembra trovare solo in divieti e paletti la possibilità di tutelare i giocatori dai rischi connessi al gioco d’azzardo. Un caso emblematico può considerarsi quello che coinvolge il Gruppo Kindred, anzi, per essere più esatti, una delle società che appartengono al gruppo, che si trova alle prese con un contenzioso con gli organi di regolamento della Norvegia.

Il contenzioso Trannel – Lotterylist

lottstiftLa questione, che in questi giorni potrebbe avviarsi in fase di risoluzione ma che attualmente è ancora aperta, ha inizio nel mese di aprile del 2019. In questa data accade che a Trannel International, che fa parte del Gruppo Kindred e che gestisce alcuni casinò online come Unibet e Maria Casino, viene intimato di cessare ogni attività in suolo norvegese. Tale ingiunzione viene dalla Norwegian Gaming Authority (Lottstift), che individua una violazione delle norme nazionali e considera l’operato di Trannel fuorilegge. Naturalmente una simile decisione non è stata accettata senza combattere: fin da subito l’ente regolatore norvegese e il gruppo si sono messi l’uno contro l’altro. Da una parte, Trannel dichiara di avere pieno diritto di operare in Norvegia, mentre dall’altro Lottstift dice invece che non è stata emessa alcuna concessione nei confronti di questa società. Nel Paese, infatti, gli unici operatori autorizzati sono Norsk Tipping, che è statale, e Norsk Rikstoto, una società privata.

Il contenzioso verte sul fatto che Trannel opera con la licenza della Malta Gaming Authority, e quindi sostiene che le autorità norvegesi non possono impedirgli l’attività sul suolo nazionale in quanto ciò contravverrebbe alle regole dalla European Economic Area (EEA). Dal canto suo, Lottstift dice invece che le sue norme sono compatibili con quelle della EEA, e che quindi è nel suo pieno diritto di dichiarare fuorilegge i siti gestiti da Trannel. La società afferente al Gruppo Kindred, a questo punto, fa ricorso in appello e si rivolge al Tribunale di Oslo.

Il seguito della vicenda

Arriviamo così ai primi mesi del 2020, quando il ricorso di Trannel viene rifiutato tanto dal Ministero della Cultura che dalla Lottery Board norvegese. Si ribadisce il veto, con il rifiuto di demandare la decisione a un momento successivo alla conclusione del contenzioso legale. Nel mese di marzo 2020 scade la possibilità di Trannel di appellarsi nuovamente, e le decisioni prese da Lottstift divengono effettive nel febbraio del 2022, quindi quest’anno. Trannel ovviamente non ha desistito, mandando due lettere al fine di obiettare circa le multe imposte. Ma alla fine anche il tribunale di Oslo ha dato ragione all’organo regolatore norvegese, mettendo una parola definitiva alla questione. Trannel non ha alcun diritto ad operare in Norvegia, alla luce delle normative vigenti. Naturalmente, neppure in questo caso la società afferente al Gruppo Kindred ha chinato il capo: ha impugnato la sentenza del tribunale il 2 settembre 2022, senza però riuscire a spuntare un risultato diverso. 

La situazione oggi

gruppo-kindred-logoArriviamo quindi ad oggi, in cui Lotteritilsynet (Lottstift) ha imposto la sua sanzione contro Trannel. Questo è accaduto il giorno 14 settembre del 2022, e ci sono 3 settimane di tempo entro le quali la società deve decidere in che modo reagire. In effetti, in questo momento ha davanti a sé due alternative. Può semplicemente abbandonare le sue attività sul territorio norvegese, chiudendo i siti web attualmente operativi (Unibet, Maria Casino, Storspiller e Bingo). L’alternativa è pagare una multa che ammonterebbe a 437 milioni di corone norvegesi (ovvero poco meno di 43 milioni di euro) all’anno, importo che si calcola sia l’incasso netto dell’operatore nell’arco dei 12 mesi in Norvegia.

Henrik Nordal, direttore del dipartimento della Norwegian Lottery and Foundation Authority, ha usato parole piuttosto lapidarie per descrivere la questione, e per far capire come non vi siano margini di trattativa con il Gruppo Kindred. Nordal ha infatti detto che è un dovere nei confronti del popolo norvegese, in particolar modo di quelle persone che lottano contro una dipendenza dal gioco d’azzardo, esigere il dovuto da una società che incassa simili somme di denaro da un’attività illegale praticata sul suolo nazionale. Nordal ne fa una questione di principio e di sicurezza nazionale.

Dice che i cittadini che giocano ai siti gestiti da Trannel non sanno che si tratta di realtà illegali, e che su questi siti possono perdere cifre di denaro maggiori che su siti legali. Quindi considera l’attività di Kindred una truffa ai danni del popolo norvegese e una minaccia al benessere dei giocatori potenzialmente patologici. Ritiene che accettare l’invito a ritirarsi dal Paese da parte di Trannel sarebbe una dimostrazione di “responsabilità sociale”.

Sviluppi possibili

Come abbiamo detto, potrebbe anche essere che si sia giunti ad un punto messo sulla questione, ma allo stesso tempo potrebbe anche essere possibile che il gruppo Kindred, a cui non mancano di certo i mezzi, voglia portare avanti il contenzioso. La questione esula dal caso specifico andando a costituire, potenzialmente, un notevole precedente. Fatto sta che ad oggi non è stato dato seguito al primo monito, che come abbiamo visto risale all’aprile del 2019.

La risoluzione di questo caso potrebbe dare qualche indizio in più sul modo in cui evolverà nei prossimi anni il rapporto tra le varie legislazioni nazionali e i gestori del gioco d’azzardo in Europa. Il rapporto, infatti, sembra diventato sempre più burrascoso, ma l’auspicio è sempre che possa esserci un’inversione di tendenza, con il riconoscimento del fatto che il gioco d’azzardo non rappresenta una minaccia o un rischio ma, correttamente praticato e gestito, può essere una risorsa importante per i Paesi e il loro bilancio.

Scegli una Slot Machine

Giochi aggiornati ad oggi: 26 Settembre 2022. Per giocare basta cliccare sull'immagine del gioco.

Nuove Slot da Bar Le più giocate

Autore

CMarziali / Cristina Marziali