RTP (Return to Player): che cos’è il ritorno al giocatore

admin 11/11/2020
Sending
User Review
0 (0 votes)
(0 voti)

Chiunque abbia giocato almeno una volta con le Slot Machine si sarà imbattuto nel termine ritorno al giocatore e si sarà chiesto che cosa volesse dire. L’RTP è un valore espresso in percentuale e permette di definire quale sia il ritorno in vincite al giocatore. Come si può comprendere, si tratta di un concetto molto importante in quanto permette di capire la convenienza nell’utilizzare o meno una determinata slot a seconda del proprio modo di giocare, ossia del proprio stile e del bankroll. Si può pertanto riassumere il significato dell’RTP, ossia del ritorno al giocatore, nei seguenti modi:

  • L’RTP è il ritorno in vincite al giocatore;
  • Viene calcolato tramite metodo statistico sulla media dei valori;
  • Viene calcolato su centinaia di migliaia di giri effettuati su ciascuna slot machine per garantire un valore statisticamente affidabile;
  • Si tratta di un valore certificato, ossia verificato durante la fase di controllo e certificazione della slot; inoltre è soggetto a controllo ogni anno;
  • Nei casinò online esso non può essere in alcun modo manipolato;
  • Viene calcolato sempre al netto dei jackpot;
  • Le slot online e quelle da bar hanno RTP differenti: quelli delle slot online sono molto più elevati di quelli delle slot fisiche.

La percentuale dell’RTP

Si deve sempre ricordare che il valore di una vincita pagata da una particolare slot si esprime in percentuale e rappresenta l’RTP. Ad esempio, se una slot presenta un RTP del 95% significa che nel lungo periodo per cento euro di giocate, 95 euro verranno pagate come vincite. Non permette tuttavia di comprendere ogni quante giocate si avranno tali vincite, quindi è importante capire che si possono verificare lunghi periodi con scarse vincite o, viceversa, periodi in cui si registra un maggiore numero di vincite. Pertanto, non si deve pensare che essa rappresenti il valore la somma restituita a un giocatore ogni cento euro di giocata! Il calcolo dell’RTP è sempre molto preciso perché viene effettuato su centinaia di migliaia di giri.

In quanto valore statistico, è importante ricordare che esso segue, appunto, le leggi della statistica che tuttavia non permettono di prevedere la possibilità di una vincita o meno. Proprio per questo motivo, si deve pensare che le vincite alle slot sono paragonabili alla legge del Pollo di Trilussa. Questi dice che se una persona mangia due polli e un’altra nessun pollo, facendo la media risulterà comunque che è stato mangiato un pollo a testa. Ugualmente quando si gioca con le slot, il fatto che l’RTP sia ad esempio pari al 95%, non significa che ogni giocatore potrà vincere se gioca cento volte! In alcuni casi si verificherà che qualche giocatore ha vinto più spesso mentre altri non avranno vinto mai.

RTP teorico vs RTP mensile

Quando si parla di RTP si intende comunque un valore teorico, ossia calcolato in base a dati che vengono elaborati dalla software house che ha realizzato il gioco. Per avere la sicurezza che tale valore sia reale, l’ADM (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli) richiede che tutte le slot che vengono utilizzate in Italia riportino un valore che non sia solo quello dichiarato dalla software house ma testato dall’ADM stesso. Inoltre, ogni mese dovrà essere comunicato l’RTP di ciascuna slot presente in un casinò online. Le informazioni sull’RTP teorico e i valori aggiornati dell’RTP mensile devono essere, per legge, pubblicati sul sito del concessionario del gioco. Si potrà così notare che il valore mensile e quello teorico presentano delle oscillazioni, ossia non sono sempre corrispondenti ma quello mensile può essere leggermente più basso o più alto in base al numero di vincite che si sono registrate per quel mese. Inoltre, ogni dodici mesi l’RTP deve essere nuovamente controllato per garantire la massima sicurezza su questo valore percentuale.

Certificazione RTP

Ogni slot, oltre a riportare l’RTP teorico e quello mensile, deve presentare una certificazione specifica che ne garantisca la trasparenza. Per ottenere tale certificazione è necessario effettuare una serie di passaggi.

  • Durante la verifica periodica si dovrà controllare il montepremi reale valutando la percentuale di ritorno al giocatore in relazione ai dodici mesi precedenti la verifica stessa.
  • Le modalità di calcolo della percentuale di RTP devono essere consultabili online e incluse all’interno delle istruzioni del gioco.
  • Per poter essere considerata trasparente, una slot deve garantire la completa casualità del gioco, ossia per ogni partita deve esserci la stessa percentuale di accadimento di un evento; pertanto non si potrà manipolare l’RTP né tramite software né manualmente.
  • Nel caso di slot machine online la percentuale del ritorno delle vincite al giocatore deve essere sempre superiore al 90% del volume delle giocate.
  • Per ogni slot deve essere ben visibile sia l’RTP teorico che quello mensile, ossia rilevato il mese precedente di attività della slot.

RTP e volatilità: le differenze

Spesso i giocatori poco esperti possono fare confusione sulle denominazioni di concetti legati alla statistica del gioco e alla probabilità di vincita. In particolare, si possono confondere i termini di RTP e volatilità o varianza. Chi ha letto i paragrafi precedenti del post avrà ben chiaro ora che cos’è l’RTP: ma cosa si intende con volatilità? Per comprendere meglio facciamo subito un esempio: una slot con bassa volatilità viene programmata per assicurare un elevato numero di vincite ma a basso importo. Invece, le slot che presentano una volatilità più elevata, permettono di ottenere vincite molto interessanti dal punto di vista degli importi ma tali vincite si verificano più raramente. Pertanto, il solo valore dell’RTP non sempre permette di comprendere se la slot sia o meno conveniente: infatti, una slot può avere un RTP elevato ma una volatilità bassa, il che significa che le vincite che si verificano sono spesso di piccola entità.

Slot online e slot da bar: le differenze dell’RTP

Come già accennato, l’RTP delle slot online e quello dei modelli da bar è differente, in quanto il primo non può mai essere inferiore al 90% mentre per quelle da bar il valore minimo è del 65%. Va tuttavia sottolineato che, a differenza delle slot online per le quali in media l’RTP risulta del 96%, in quelle da bar i valori possono dipendere anche dal tipo di slot, ossia se si tratti di un modello VLT, AWP oppure di New Slots. Si può facilmente comprendere come utilizzare le slot online sia molto più conveniente non solo per il più elevato RTP medio, ma soprattutto per la maggiore possibilità di scelta che si ha nei giochi.

Il requisito di puntata e l’RTP

Il requisito di puntata rappresenta il numero di volte che un importo deve essere giocato prima di poter essere sbloccato e prelevato come bonus. Questo mette i due parametri in relazione tra di loro visto che ogni casinò, presentando un differente RTP, può contribuire in un modo o in un altro allo sblocco del bonus a seconda della percentuale impostata per l’RTP e per lo sblocco stesso. Per comprendere meglio quali siano le percentuali di possibilità di sblocco dei bonus diventa quindi importante controllare con attenzione il regolamento legato al bonus e l’influenza dell’RTP su di esso. In linea di massima, maggiore è l’RTP della slot e maggiori sono le possibilità di sbloccare il bonus.

Slot con il migliore RTP: ecco le prime sei

Di seguito vengono presentate le migliori sei slot, ossia quelle che presentano un RTP più elevato.

Mega Joker

Questa slot presenta un RTP del 99% ed è una classica macchina a tre rulli prodotta dalla NetEnt. L’RTO in questa slot non è sempre lo stesso ma varia a seconda del livello di puntata: per ottenere l’RTP più elevato è necessario puntare 10 gettoni. Scegliere il momento giusto per ritirare la vincita del Supermeter richiede una certa abilità.

Jackpot 6000

Con un RTP del 98.8% questa slot si classifica al secondo posto tra le più interessanti dal punto di vista della possibilità di vincita. Anche essa è una slot a tre rulli prodotta da NetEnt ed è molto semplice da utilizzare come tutte le slot a tre rulli: queste, infatti, non possiedono molte funzioni ma sono molto apprezzate per l’atmosfera vintage che riproducono.

Bloodsuckers

Questa slot presenta un RTP del 98% ed è una delle più celebri della NetEnt: si tratta di una videoslot che presenta ben due tipi di bonus, cinque rulli, venticinque linee di pagamento e una volatilità bassa.

Starmania

La quarta slot per convenienza dell’RTP è Starmania, della software house NextGen Gaming. Si tratta di una slot molto simile alla celebre Starburst della NetEnt. Si distingue da questa perché presenta dieci linee di pagamento in tutte le direzioni, tantissimi simboli pieni di colore e, soprattutto, un ricco payout. Presenta un RTP teorico di 97.87%.

Kings of Chicago

Anche questa slot è prodotta dalla NetEnt e presenta un RTP di 97.8%. La sua particolarità è di essere basata sul poker, in quanto al posto delle classiche combinazioni di simboli da associare è necessario realizzare quelle che sono le tipiche mani del poker, come la coppia, la doppia coppia, la scala, il colore, il full e, naturalmente, il poker.

Devil’s Delight

Ancora una slot della NetEnt: questa volta con un RTP del 97.6%. Questa slot si caratterizza per una meccanica di gioco e una funzionalità particolarmente diaboliche, proprio come i simboli da cercare per poter vincere il ricco payout. Si tratta di un gioco molto bello, arricchito da un RTP particolarmente interessante.

125 Giri Gratis + 1000€ Bonus
25 Giri Gratis + 2000€ Bonus

Autore

admin /