Come il lockdown ha cambiato le abitudini di gioco

Cristina Marziali 06/06/2022
Sending
User Review
5 (1 vote)
(1 voti)

C’è un dato che sta emergendo con sempre maggiore chiarezza in questo periodo, quando ormai è passato un anno esatto dal momento in cui le sale giochi hanno potuto riaprire dopo le chiusure legate alla pandemia di Covid-19

La pandemia ha segnato un momento drammatico e significativo nella vita dei cittadini, in quanto (tralasciando ovviamente in questo discorso l’aspetto puramente legato all’emergenza sanitaria) ha determinato un brusco e repentino cambiamento nelle abitudini quotidiane. Dal punto di vista antropologico ci vorranno anni per capire qual è stato davvero l’impatto dei lockdown sulle nostre esistenze. Quello che si può apprezzare fin da subito sono i mutamenti avvenuti in alcuni settore del vivere civile, come ad esempio il gioco d’azzardo.

Come è cambiato il modo in cui gli italiani giocano d’azzardo

gambling-online-scommesseIn questo articolo faremo un discorso centrato sulle abitudini degli italiani, ma si capisce come esso possa essere generalizzato a tutti i Paesi che hanno subito le chiusure legate alle misure di contrasto della pandemia. Per molti mesi è stato impossibile svolgere vita sociale; i luoghi in cui i giocatori erano soliti recarsi per fare scommesse sportive o giocare alle slot machine o al Bingo sono stati chiusi per via della necessità di rispettare il distanziamento sociale. Il settore del gioco d’azzardo, però, non è rimasto fermo, in quanto aveva un altro canale attraverso il quale esprimersi, un canale che per sua natura non richiede il contatto fisico. Parliamo naturalmente del gambling online, che si può praticare attraverso i canali dedicati.

In Italia il gioco virtuale è stato legalizzato ormai da alcuni anni, per cui esiste una legislazione precisa in materia, per quanto ancora da perfezionare alla luce delle ultime evoluzioni tecnologiche. Quindi i gamblers italiani erano già consapevoli del fatto di poter praticare le loro attività preferite anche tramite il web. Questo canale però non era ancora riuscito ad entrare del tutto nelle abitudini di chi, da molto più tempo, era solito andare nelle sale da gioco fisiche.

Poi però è arrivato il lockdown e il web non è più stato un’alternativa, ma l’unica via praticabile. Così gli italiani hanno poco alla volta preso dimestichezza con questo nuovo mezzo. Il suo utilizzo è stato promosso anche per molti altri settori: basti pensare allo smartworking, praticato per molti lavori che potevano svolgersi anche online. Non ci è voluto molto perché i giocatori si rendessero conto che il gambling online presenta parecchi vantaggi rispetto a quello fisico. Un casinò online è sempre aperto, raggiungerlo non è dispendioso come doversi recare in un casinò land-based: basta avere a disposizione una connessione ad internet e un dispositivo capace di navigare nel web. La varietà dei giochi offerta è molto vasta, aprire un conto di gioco è facile, veloce e sicuro. Sono inoltre numerosi i casinò online che offrono anche l’opportunità di fare scommesse sportive, anche in tempo reale.

Le conclusioni di Maurizio Ughi

maurizio-ughiMaurizio Ughi è oggi il vicepresidente di Agisco (Associazione Giochi e Scommesse), oltre ad essere stato il fondatore di Snaitech. Lo si può dunque definire un’autorità in materia di scommesse sportive e gioco d’azzardo in generale. In quanto tale, è stato intervistato dalla testata specializzata Agimeg in merito alle riaperture delle sale giochi, chiedendo una sua analisi del panorama attuale. Ughi non ha potuto fare altro che constatare in poche parole quello che abbiamo scritto fin qui. Durante i lockdown moltissimi giocatori, specie quelli di più giovane età che hanno quindi maggiore dimestichezza con il web e i dispositivi tecnologici, si sono volti al gioco online. Questo non vuol dire però che il gioco land-based sia morto, tutt’altro.

Oggi, ad un anno dalla riapertura delle sale scommesse, eliminate ormai anche la necessità di Green Pass e di indossare la mascherina, i giocatori sono tornati volentieri alle vecchie abitudini. I livelli di gioco, dice Ughi, sono tornati quasi a quelli del 2019, anno precedente all’esplosione della pandemia di Covid-19. Questo però non significa semplicisticamente che tutto è tornato come prima. Gli eventi accaduti hanno cambiato profondamente le persone. La possibilità di giocare online resta una valida alternativa per moltissime persone. Ciò che spinge le persone a tornare nelle sale land-based sta nella voglia di ritrovarsi, di stare insieme e anche di fare festa, in certe occasioni. Ad esempio, l’ultima giornata del campionato di Serie A ha visto un grande afflusso di giocatori nei punti scommessa. Inter e Milan infatti si giocavano lo scudetto, e si sa quanto forte sia la passione calcistica degli italiani.

Però, continua Ughi, quando non ci sono eventi di rilievo come quelli appena descritti, il punto vendita fisico perde parte del suo fascino. Infatti serve come luogo di aggregazione e di incontro; per praticare semplicemente l’attività di betting, il sito web svolge più che egregiamente il suo compito. Affinché le sale scommessa possano essere appetibili sempre e comunque vanno dunque rinnovate. Le abitudini virtuali dovrebbero contaminare anche il gioco fisico, ad esempio attraverso l’adozione degli e-sports, che stanno andando molto bene nei casinò online.

Un settore che deve crescere e rinnovarsi

La “morale della favola” che possiamo trarre dalle parole di Maurizio Ughi è che non si può, e non si deve, pensare che adesso che le restrizioni per il Covid sono state tolte tutto debba tornare come prima. Nulla deve tornare come prima, ma deve migliorare, imparando da quanto accaduto in questi mesi. Il gambling online non è più la “cenerentola” del gioco d’azzardo ma ha acquisito una sua dignità. E se il gioco land-based non tramonterà mai, è pure vero che deve crescere e cambiare sulla stregua di quello online, per garantire un’offerta sempre più ampia e di maggiore qualità.

Scegli una Slot Machine

Giochi aggiornati ad oggi: 29 Giugno 2022. Per giocare basta cliccare sull'immagine del gioco.

Nuove Slot da Bar Le più giocate

Autore

CMarziali / Cristina Marziali